Bergamo

News ed eventi


VARIANTE 10 AL PGT DI BERGAMO- OSSERVAZIONI ALLA PROCEDURA DI VAS DI ITALIA NOSTRA
Riportiamo alcune osservazioni/ spunti di riflessione/ proposte elaborate dalla nostra Associazione quale contributo alla procedura di VAS.Leggi ››
San Michele all'Arco: raccolta fondi per il restauro degli affreschi
RESTAURO DEGLI AFFRESCHI DELLA CHIESA DI SAN MICHELE ALL'ARCO, OGGI EMEROTECA DELLA BIBLIOTECA ANGELO MAI
una proposta di Italia Nostra Onlus sezione di BergamoLeggi ››
Pesaggi itineranti 2013, terza puntata: Bergamo
Paesaggi Itineranti E’ un format televisivo di RAI 5nasce nel 2011 da un’idea del Consiglio Regionale di Italia Nostra Lombardia, realizzato in collaborazione con la Scuola Civica di Cinematografia A.Grasso di Milano e alcune sezioni territoriali lombarde di Italia NostraLeggi ››

Centro Musica Antica di Bergamo
Bergamo Estate
Italia Nostra ONLUS Sezione di Bergamo


presentano:

PIZZICANDO!  MANDOLINO & DINTORNI
tra Barocco e Novecento



Il Centro di Musica Antica, che da oltre vent’anni si occupa a Bergamo della ricerca e della riproposizione di musiche “dimenticate” e di raro ascolto e Italia Nostra (che ha tra i suoi scopi la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturale del Paese, ivi comprese le tradizioni anche musicali) presentano PIZZICANDO! con l’obiettivo di  far conoscere al pubblico non solo bergamasco repertori, strumenti e complessi strumentali che in varie formazioni utilizzano gli strumenti a corde pizzicate, senza preclusioni di genere musicale.
Tra le numerose tradizioni musicali della Bergamasca un posto significativo occupa da secoli la pratica degli strumenti “a pizzico”: liuti, chitarre, mandolini. Ricordiamo, tra i precedenti illustri, il liutista cinquecentesco Giovanni Antonio Terzi e il chitarrista e compositore del XVII secolo Ludovico Roncalli, autore di una delle più importanti raccolte di Suite per chitarra del Barocco italiano.
Ma è soprattutto nel Novecento che la pratica degli strumenti a corde pizzicate acquista nella Bergamasca un'ampia diffusione e una notorietà non solo nazionale. Per quanto riguarda la chitarra, operò a Bergamo Benvenuto Terzi, nativo di Gromo, uno tra i più importanti chitarristi della prima metà del XX secolo: raffinato compositore, solista apprezzato in tutta Europa, amico stimato anche dal grande Segovia, insegnante ed editore, Terzi fu tra gli artefici della rinascita novecentesca della chitarra.
Complessi di strumento a plettro furono attivi nella Bergamasca già sul finire del XIX secolo, e diversi strumentisti di queste formazioni confluirono nel 1907 nell’Orchestra “Stella Polare”, che sotto la guida di Eugenio Giudici nel 1910 venne ribattezzata "Estudiantina Bergamasca".
L’attività della gloriosa Etudiantina cessò sul finire degli anni ’50, ma la pratica del mandolino non si è mai del tutto estinta; ancora oggi esiste e opera a Leffe una Mandolinistica amatoriale che ha tenuto vivo l’interesse per questi strumenti.
L'Estudiantina Bergamasca rinasce nel 2008 su iniziativa di Pietro Ragni (che da allora la dirige), Michele Guadalupi e Giacomo Parimbelli; da allora l'interesse per i nostri strumenti è in costante ascesa, e ha coinvolto la città in molteplici iniziative concertistiche e didattiche.
Segnaliamo infine che si è costituita da alcuni mesi la "Rete Lombarda degli strumenti a pizzicco", che coivolge al momento ben quattro orchestre a plettro: oltre alla Estudiantina Bergamasca ne fanno parte l'Orchestra di Mandolini e Chotarre "Citta di Brescia", l'orchestra "Mandolinisti Bustesi" di Busto Arsizio e l' "Orchestra a pletrtro Flora 1892" di Como.
 
 

Foto gallery